Internet Time
Cerca con Karate.IT
WebKarate.IT
Sito Ufficiale del Karate Italiano

Today's date:

giovedì 24 ottobre 2019

Aforismi

"Gli occhi sono ciechi, quando la mente si occupa d'altro." -- Publilio Siro

Previsioni meteo
Click per aprire http://www.ilmeteo.it

BushiDo - La via del guerriero PDF Stampa E-mail
Sette parole che hanno un immenso significato erano parte del verbo del Bushi, il guerriero, colui che mette la propria vita a disposizione della giustizia.
Queste erano:
(YUKI = CORAGGIO)  
(JIN = UMANITA’)
(GI = CORRETEZZA)
(REI = CIVILTA')
(MAKOTO = ONESTA')
(CHUDGI = LEALTA')

Tutto ciò per introdurre un tema che oggi più che mai affligge
la nostra culturala e la società di cui siamo parte integrante, un "male" del vivere quotidiano come avrebbe detto Cesare Pavese. Parliamo dell'angoscia quotidiana.

L'angoscia è un serpente silenzioso, che ci striscia dentro e ci inietta il suo veleno mortifero che, a poco a poco, farà il suo lento corso fino ad avvelenare l'intera nostra esistenza.
I samurai, guerrieri del medioevo giapponese, escogitarono un rimedio efficace per sputare fuori questo veleno esistenziale. Essi vivevano ogni secondo immaginando di morire in mille modi Già la parola stessa “samurai” potrebbe bastarci per comprendere la semplice ma profonda mentalità di questi romantici guerrieri giapponesi – che paiono collocarsi fuori da ogni epoca storica e da ogni contesto specifico. Essa designa l'atto del servire un padrone. Certo il comandamento «la Via del Samurai è la morte» si prestò molto bene al fraintendimento degli  occidentali che non capirono affatto l'autentico significato di questo insegnamento che invitava ad accettare la morte per vivere appieno la vita e fugare così ogni paura vana. il caso dei samurai, i quali, con lo stesso senso dell'ignoto, solevano andare in battaglia, dove si dimostravano impavidi perché si erano liberati della spada di Damocle che era calata sopra le loro teste (quale: la Morte appunto). Proprio il pensiero della morte, invece che appesantire l'esistenza dei samurai, la rendeva più lieve e sopportabile. Il loro spirito alleggerito li rendeva dei guerrieri formidabili. Solo con uno spirito del tutto rinnovato, come quello dei samurai, si possono affrontare trionfalmente le mille e più battaglie che la vita ci pone davanti ogni giorno. Il samurai, munito del suo inseparabile spirito guerriero, queste battaglie sapeva affrontarle con coraggio impareggiabile e come nessun altro seppe mai fare, consapevole che solo nell'ora più estrema si può misurare l'effettivo valore di un uomo. In definitiva l'etica del samurai può venire così riassunta: chi ha paura di morire, ha paura anche di vivere... Ho scritto tutto ciò affinché i "giovani samurai" sappiano quali debbano essere le loro disposizioni. Queste frasi senza dubbio sono maldestre ma le ho pensate con l'animo di un padre che alla sera della vita apre il suo cuore a suo figlio per reindicargli ancora il cammino della lealtà, della correttezza, dell’onestà..... della VITTORIA.

Maurizio Savio

 

 
Pros. >
Tutti i diritti riservati. © Karate.It E' vietata ogni forma di copia, estrazione, reimpiego, collegamento ed ogni altro uso non espressamente autorizzato di ogni informazione contenuta in tutte le pagine del sito. Per contattarci:
Tutti i marchi © sono di proprietà dei rispettivi titolari, tutti gli altri contenuti sono © Karate.it.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.  

All rights reserved. © Karate.it. Any copy,extraction,use,link or other activity inherent the proprietary website's information and not authorized is prohibited. Contact: 
All trademarks are © their respective owners, all other content is © Karate.it.
 
Powered by Joomla

Design by © 2004 karate.it
Annuncio Pubblicitario