Internet Time
Cerca con Karate.IT
WebKarate.IT
Sito Ufficiale del Karate Italiano

Today's date:

giovedì 17 ottobre 2019

Aforismi

"I tradizionalisti spesso studiano quanto viene insegnato e non quanto vi sia da creare" -- Ed Parker

Previsioni meteo
Click per aprire http://www.ilmeteo.it

Osu PDF Stampa E-mail
Chi pratica karate sente dire spesso la parola osu (si sente come oss). Lo si sente dire piano come anche in tono energico, volendo significare più cose che vanno dal saluto, al commiato, al grazie o ad un segno di comprensione durante una spiegazione del maestro. Non importa come o quando viene detto, tuttavia osu afferma una delle lezioni più importanti del karate e della vita che purtoppo non molti comprendono o forse talvolta disprezzano.
Il segno superiore che raffigura l'o significa spingere e simbolizza il massimo dello sforzo che si è in grado di dare. Il suffisso su significa perseverare tenacemente. Osu è dunque un impegno morale a far sempre del proprio meglio ed a perseverare. "Su" da solo significa anche stare in silenzio e questo carattere è fatto di due radici che significano lama e cuore. L'idea di perseveranza dei giapponesi comprende quindi il rimanere in silenzio anche se il cuore viene passato da una lama.
E' normale che le persone cerchino positività in cambio dei propri sforzi. In fondo dovrebbe essere un principio che governa la nostra società. Chi lavora viene ripagato col denaro, gli insegnanti gratificano gli studenti con buone votazioni, i genitori gratificano i loro figli con i complimenti ed i gesti di affetto. Ma il karate è un'arte che richiede una grande parte di autoriflessione e l'autoriflessione ha più a che fare con verità inconfutabili che con premi o gratificazioni estemporanee. Purtroppo si vede spesso nei dojo che i praticanti lavorano intensamente quando ritengono di essere osservati dal loro insegnante. Questi studenti impegnano più energie nel cercare di attirare l'attenzione del maestro piuttosto che imparare il karate. In altre parole i loro sforzi non son fatti col proprio silenzio. Ciò che queste persone fanno, come molte altre che incontriamo nella vita, è di voler mostrare esteriormente delle capacità che non sono acquisite in profondità. Chissà come mai chi è umile spesso è vero maestro nella vita o nel dojo. Nel karate vediamo uomini che praticano nel loro silenzio, sono uomini riservati ed umili, hanno devoluto anni al loro lavoro, sono esperti e tutto ciò è inconfutabile. Essi non si aspettano di essere nemmeno visti da altri. Il fiore che sboccia nel profondo della giungla non è sicuramente meno esaltante di un fiore coltivato in un giardino o in una serra. La grande forza di uomini come questi sta anche nel fatto che hanno saputo lavorare talvolta in luoghi remoti e lontani dai loro simili migliorandosi e sfidandosi continuamente senza avere qualcuno vicino a dar loro conforto o ad infondere loro coraggio. Nelle nostre società moderne visioni come questa ci appaiono talvolta anacronistiche o addirittura false. Questo perchè identifichiamo in esse le espressioni delle nostre paure a vivere ed a lottare soli nella vita. Siamo ormai troppo insicuri e cerchiamo solo certezze materiali che non ci portano in profondità a conoscere noi stessi.
Ogni volta che pronunciamo osu, ricordiamoci quindi che è un impegno a lavorare intensamente ed a perseverare. Se ogni volta che pronunciamo questa bellissima parola ci sentiamo onesti nel cuore ed orgogliosi di noi stessi e di quel che facciamo, allora possiamo sicuramente pensare di essere su una strada giusta.
 
< Prec.   Pros. >
Tutti i diritti riservati. © Karate.It E' vietata ogni forma di copia, estrazione, reimpiego, collegamento ed ogni altro uso non espressamente autorizzato di ogni informazione contenuta in tutte le pagine del sito. Per contattarci:
Tutti i marchi © sono di proprietà dei rispettivi titolari, tutti gli altri contenuti sono © Karate.it.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all'art. 1, comma III della L. n. 62 del 7.03.2001.  

All rights reserved. © Karate.it. Any copy,extraction,use,link or other activity inherent the proprietary website's information and not authorized is prohibited. Contact: 
All trademarks are © their respective owners, all other content is © Karate.it.
 
Powered by Joomla

Design by © 2004 karate.it
Annuncio Pubblicitario